Come resistere a quei due gattini abbandonati…e così una giovane argentina non ci ha pensato due volte e lo ha adottati, ma non sapeva chi si stava portando a casa. A raccontare l’incredibile storia El Tucumano, quotidiano della provincia di Tucuman dove la ragazza ha raccolto i due cuccioli.
Arrivati a casa, uno dei due micini è morto dopo poche settimane, l’altro invece era in ottima salute e molto vivace, forse troppo. tanto che durante i suoi giochi si rompe una zampetta. (video)
Prontamente la ragazza lo portava dal veterinario e lì  scopriva che quel piccoletto, cosi strano e intraprendente, era sì un felino, ma non un gatto. L’orfanello, chiamato Tito, apparteneva infatti a una specie di gatto selvatico. L’ente argentino per la salvaguardia degli animali (FARA) ha confermato che Tito è infatti uno jaguarundi appartenente alla specie dei puma. Una volta che la frattura alla zampa sarà guarita, dovrà tornare a vivere nella natura.
“Questi animali non sono animali domestici, devono stare nel loro habitat. Anche se sembrano innocui ed è facile affezionarsi, non devono stare nelle nostre case”, ha ribadito il FARA
Foto daily mail.co.uk

Categorie: News dal Mondo