Dopo l’annuncio che lo spettacolo sarà spostato in un altro spazio, l’associazione animalista ha fatto sapere che continuerà a vigilare perchè il regolamento sia rispettato anche nella nuova sede della Nuova Fiera di Roma, sottolineando che la manifesta violazione del Regolamento comunale sulla tutela degli animali rimarrebbe valida anche in un luogo diverso dal Circo Massimo. Suscita perplessità anche dichiarata  “protezione degli animali impiegati” sia nelle caratteristiche etologiche di specie che nei singoli individui, assicurata sul sito internet della produzione dello spettacolo (http://www.benhurlive.com/animal-protection/), ed e’ risibile l’annuncio di un “accordo con un organismo internazionale per i diritti degli animali” che la produzione “siglera’” in futuro: il primo diritto degli animali e’ di essere rispettati per le proprie caratteristiche etologiche e di non essere sfruttati.

Categorie: News dal Mondo