Chris Small, un uomo delle ferrovie della Norfolk Southern Railway, è stato licenziato per aver salvato un gattino incastrato nel vagone di un treno.
Mercoledì 30 ottobre, Chris un operaio delle ferrovie era su un treno a Louisville, nel Kentucky, quando ha sentito dei miagolii disperati l provenire dai binario. “Era buio e avevo appena smesso di piovere, non riuscivo a vedere nulla. Ho iniziato a guardarmi intorno mentre ispezionavo le macchine”, ha detto Chris a Love Meow. “Mi aspettavo di trovare un gatto ferito ma non ho avuto fortuna.”
Mentre si avvicinava a una particolare carrozza, il miagolio si faceva più forte e lo sentiva arrivare dall’interno del vagone.
“Mi sono chinato e, attraverso una fessura nel sistema idraulico , ho potuto vedere un musetto minuscolo”, ha aggiunto. “Ho detto al mio capo chenel vagone cisterna c’era un gattino bloccato e dovevamo fare qualcosa per farlo uscire. Il superiore con modi sbrigativi gli aveva intimato  di lasciare il gatto dov’era perché si sarebbe liberato da solo, e di tornare al lavoro “.
Chris però non credeva proprio che il micino si sarebbe riuscito a uscire da solo, se ne avrebbe avuto la forza. Chissà da quanto tempo era lì senza cibo e acqua.
La locale associazione per gli animali era chiusa e nessuno sembrava potersi occupare del gattino. Chris si ripromise di tornare dal gattino alla fine del turno e se stava ancora miagolando lo avrebbe tirato fuori, come ha detto a Love Meow.
Naturalmente il gattino al ritorno di Chris era ancora lì e miagolava a pieni polmoni. Chris non ci ha pensato due volte. “Dopo essermi assicurato che quel particolare treno non sarebbe partito presto, sono corso dal ferramenta e ho preso un paio di pinze ”
“Sono riuscito a prendere il gattino, c’erano anche i fratellini ormai senza vita.” Una volta fuori il gattino che si è rivelato essere una gattina, l’uomo l’ha pulita e infilata nella tasca della sua tuta.
“Ha smesso di piangere e si è  addormentata, è stata calda per la prima volta in chissà da quanto tempo”, ha detto Chris. “Sono tornato in officina e il mio capo ha detto:” Congratulazioni, ora hai un gatto ma probabilmente non hai più un lavoro. ”
Chris ha chiamato il gattino Promessa – perché le aveva promesso che sarebbe tornato per lei se stesse ancora miagolando. “Non sarei potuto vivere se la avessi lasciata lì disperata, quindi ho mantenuto la mia promessa e l’ho portata a casa.”
Il giorno successivo, prima dell’orario di arrivo al lavoro, Chris ricevette una telefonata dalla sua azienda. “Mi hanno detto che ero stato licenziato in attesa di un’indagine, e se avessi messo piede sulla proprietà sarei stato arrestato per trasgressione”, ha detto a Love Meow.
Tuttavia, possiamo confermare che al momento il dipendente non è stato licenziato perché stanno ancora discutendo con il sindacato.
Promessa ha fatto il suo primo controllo veterinario dove le è stato riscontrato un buono stato di salute. La piccolina, di circa due settimane, si è rapidamente abituata alla sua nuova casa e a Daisy, il cane di famiglia anche lei adottata. (video)
“Fa le fusa ed è molto felice di essere calda e asciutta, con la pancia piena. Ha un appetito famelico ed è al sicuro e amata da tutti.”

Categorie: News dal Mondo