E’ “urgente riflettere sull’opportunita’ di mandare ancora in onda sulla tv di servizio pubblico spettacoli che, seppure simbolo di tradizioni
secolari, esprimono valori non piu’ in linea con la societa’ contemporanea, che spettacolarizzano il dolore, giocando con la
vita e la morte di animali innocenti”, e il Palio di Siena e’ uno di questi. Lo dice Riccardo Lagana’, consigliere Rai, partendo dalle critiche che il sindaco del capoluogo senese ha espresso nei confronti del giornalista Rai Andrea De Luca e del commentatore tecnico – gia’ ciclista – Alessandro Ballan che durante la telecronaca della corsa ciclistica delle ‘Strade Bianche’, con arrivo nel cuore di Siena, hanno citato “la tristemente nota pericolosita’ di alcune curve del Palio”. Per
Lagana’, al di la’ di come la si pensi in merito al Palio, “e’ infatti innegabile il pericolo a cui sono esposti i cavalli costretti a correre”, e ritiene pertanto che la Rai non debba mandare in onda questi appuntamenti. (AGI)

Categorie: Animali e Cultura