La casa era stata trasformata in un cimitero per i loro pet. Tre donne vivevano con 80 animali morti dentro la propria abitazione. Una storia incredibile di degrado che viene dalla South Carolina, Stati Uniti, dove la polizia ha fatto la sconcertante scoperta in casa di una donna di 58 anni, e delle sue due figlie di 33 e di 31 anni. Gli agenti si erano presentati per eseguire un ordine di sfratto. Tra le bestie, che si trovavano in stato di decomposizione, c’erano cani, gatti, uccelli, cervi, galline e furetti. Le tre donne sono state arrestate.
Quando gli agenti sono entrati in casa, sono stati accolti da un fetore nauseabondo e hanno visto gli animali stipati nel frigorifero e nel congelatore – che avevano pero’ la corrente elettrica staccata – e nei lavelli. Il pavimento era cosparsi di escrementi, mentre mosche e vermi avevano invaso l’abitazione.
Rebecca Keith ha raccontato alle autorita’ di non aver seppellito gli animali poiche’ ”erano parte della famiglia” e non voleva separarsi da loro. (Ansa)

Categorie: News dal Mondo