Chissà se nella loro follia si sono sentiti dei bravi proprietari per aver portato il cane in vacanza con loro, certo il viaggio per la bestiola non è stato dei più confortevoli.
Fortunatamente lo strano convoglio è stato avvistato e fotografato da una guardia zoofila americana: un’auto procedeva trascinando un cane chiuso in un trasportino e attaccato ad una vettura, come un rimorchio.
La loro strada, su un’interstatale della Florida, si è incrociata con quella di Nicole Hubbard, guardia zoofila, che alla vista della scena non poteva credere ai suoi occhi. “Abbiamo pensato che di certo non potesse esserci un cane dentro quella gabbia. Ma quando ci siamo affiancati, lo abbiamo visto, il cane era rinchiuso all’interno di uno di quei trasportini che si usano per i viaggi in aereo”.
Alla velocità  di circa cento chilometri all’ora la Hubbard scatta una foto e immediatamente allerta la Polizia Stradale, che ha risposto che avrebbe inviato una pattuglia per fermare il veicolo.
“Siamo rimasto dietro l’auto, ma la pattuglia non è mai arrivata”, continua Nicole, spiegando che la temperatura, quel giorno, era torrida.
La Polizia è stata chiamata di nuovo, ma in quel momento nessuna pattuglia era disponibile ad intervenire.
La guardia zoofila e il suo fidanzato hanno seguito l’auto fino al confine con il South Carolina, e qui hanno contattato la Statale.
“Loro sono stati meravigliosi”, commenta la Hubbard, raccontando che l’operatore del 911 ha atteso in linea con lei fino a che una pattuglia non ha, effettivamente, fatto accostare il SUV.
Nicole spiega che attaccare una gabbia in quel modo, costringendo il cane a respirare i fumi di scarico, e privandolo di una ciotola d’acqua in una giornata d’agosto è un comportamento inaccettabile e pericolosissimo.La speranza, ora, è che il cane sia stato sequestrato e il proprietario
pesantemente multato. (fonte all4animals.it)

Categorie: News dal Mondo