In campagna elettorale, si sa, vengono fatte tante promesse e quanti da anni si battono per togliere i cavalli dalle strade caotiche delle città avevano sperato che con la sindaca di Roma avrebbe mantenuto l’impegno di abolire le “botticelle”. Ma alle parole non sono seguiti i fatti se non una vaga idea di mantenere lo sfruttamento dei cavalli ma solo all’interno dei parchi. Fin ora nulla si è concretizzato ma le speranze, come si dice, sono le ultime a morire e per questo vorremmo credere all’ennesima promessa fatta da De Lorenzis (M5S)  Vicepresidente della commissione Trasporti alla Camera.

La protezione degli animali è da sempre una priorità del Movimento 5 Stelle. E nel caso delle botticelle si coniuga con la necessità di tutelare i cavalli si coniuga con quella di garantire la sicurezza stradale. Per questo teniamo fermo il nostro impegno a inserire tra le modifiche del codice della strada la norma che da ai sindaci la possibilità di revocare le licenze del servizio di piazza in caso di rischi per gli animali o per l’incolumità delle persone. Tengo dunque a rassicurare i tanti amici come me sensibili al tema e le associazioni animaliste: non è presente nel testo base appena approvato, ma è nostra ferma intenzione – e sul punto concordano anche i deputati della Lega – approvarla in fase di presentazione e discussione degli emendamenti”. Così su Facebook Diego De Lorenzis, vicepresidente della commissione Trasporti alla Camera che non accenna comunque a una abolizione.

 

Categorie: News