AddThis Social Bookmark Button
Gallery shots!
Log in
Home  arrow  News dal Mondo  arrow  Fiumicino Comune virtuoso: stop commercio ambulante di animali e interventi contro il randagismo

PostHeaderIcon Fiumicino Comune virtuoso: stop commercio ambulante di animali e interventi contro il randagismo

fiera_Copia«Come Associazioni Animaliste e volontari che operano da anni su questo territorio desideriamo ringraziare pubblicamente il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino; l’Assessore Arcangela Galluzzo; il Presidente della Commissione Diritti degli Animali Maurizio Ferreri; ed il Consiglio Comunale, per aver finalmente dato una concreta risposta al problema che abbiamo posto da anni: quello della vendita di animali vivi presso esercizi commerciali ambulanti e occasionali». Così le associazioni Avar -“Il Faro”, Ada ed Enpa. La modifica al Regolamento Comunale, che vieta la vendita, era stata chiesta da tempo, in quanto era palese il maltrattamento che gli animali subivano in seguito a spostamenti stressanti all'interno di contenitori non certo idonei, quanti a spazio e temperatura, o a causa dell'esposizione al pubblico, stipati per molte ore all'interno di piccole gabbie. Piccoli uccelli, pesci, conigli e tartarughe d'acqua ma anche pulcini e papere usati e venduti come fossero oggetti con cui giocare, . Una pratica che, oltre a causare sofferenza agli animali, è estremamente diseducativa per i bambini, cui andrebbe invece insegnato il rispetto per ogni essere vivente. Gli animali, infatti, provano sentimenti ed emozioni proprio come noi; non possono e non devono essere in alcun modo considerati alla stregua di oggetti, di cui magari disfarsi una volta esaurito l'entusiasmo iniziale.   «Siamo veramente felici di questo traguardo – proseguono le associazioni - vigileremo costantemente affinché nei mercati, così come in occasione di eventi, non si veda più nessuno effettuare la vendita di animali vivi».
La Commissione Diritti e Tutela degli animali di Fiumicino, con lo scopo di intensificare la prevenzione e la lotta al fenomeno del randagismo, ha convocato  le Associazioni Animaliste che operano presso il canile rifugio convenzionato con il Comune per fare il punto sul fenomeno randagismo sul territorio e le adozioni.
“Siamo qui prevalentemente per il benessere degli animali ricoverati presso il canile rifugio”, dichiara il Presidente Ferreri. “Abbiamo voluto convocare le Associazioni Animaliste – prosegue – per condividere con loro una prima bozza del  Protocollo di Adozione. L’obiettivo primario che ci siamo posti è quello di tutelare gli animali del territorio, velocizzare le adozioni e ridurre la presenza dei nostri animali all’interno del canile per affermare il ruolo dei rifugi quale luogo per il ricovero temporaneo dei cani prelevati sul territorio e non per la permanenza “ad vitam” di tali animali. Avere, inoltre, dati sempre aggiornati, prevenire il fenomeno dell’abbandono e della libera circolazione dei cani di proprietà. Proprio su questo importante  punto chiediamo la collaborazione di tutta la collettività. Il randagismo sul nostro territorio e la presenza dei cani in canile sono dovuti principalmente alla cattiva usanza dei proprietari di far circolare liberi nel territorio i propri cani non sterilizzati”.

 

Questo sito fa uso di cookie propri e di alcune terze parti. Maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali sono disponibili nel link "privacy" qui in di lato, come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie e modificare le impostazioni del tuo browser. Proseguendo la navigazione acconsenti all'eventuale uso dei cookie di terze parti. Una volta accettato, questo messaggio non verrà più riproposto per la successiva navigazione. Vai alla pagina delle nostre Privacy Policy.

Accetto di proseguire la navigazione con i cookies.

EU Cookie Directive Module Information
Newsletter
Iscriviti subito, riceverai news aggiornamenti da Pet&Dintorni!
Spazio Associazioni
Cerca nel sito

Questo sito fa uso di cookie propri e di alcune terze parti. Maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali sono disponibili nel link "privacy" qui in di lato, come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie e modificare le impostazioni del tuo browser. Proseguendo la navigazione acconsenti all'eventuale uso dei cookie di terze parti. Una volta accettato, questo messaggio non verrà più riproposto per la successiva navigazione. Vai alla pagina delle nostre Privacy Policy.

Accetto di proseguire la navigazione con i cookies.

EU Cookie Directive Module Information