Gli Stati Uniti bollano come reati federali i maltrattamenti e le crudeltà nei confronti degli animali. Con la firma del Presidente Trump è legge il Preventing Animal Cruelty and Torture Act, o ‘PACT’ che crea un’unica disciplina a livello nazionale, prima lasciata all’iniziativa dei singoli stati. “Senza una legge a livello federale – ha dichiarato Kitty Block, presidente della Humane Society of the United States – riusultava difficile perseguire casi coperti da diverse giurisdizioni o che accadono in aeroporti, basi militari e altri posti sotto la competenza federale”. Con la nuova legge, le autorità potranno perseguire i responsabili di qualsiasi violenza commessa sugli animali e i colpevoli potranno essere condannati fino a sette anni di carcere. La legge era stata approvata all’unanimità al Senato, dopo il voto favorevole della Camera. Prima di porre la firma sul disegno di legge, il presidente Trump ha detto: “Gli animali della nostra Nazione hanno svolto un ruolo vitale nello sviluppo, nella sicurezza e nella felicità del nostro paese”, ricordando Conan, il cane-eroe che ha aiutato le truppe statunitensi a trovare il nascondiglio del leader dell’ISIS Abu Bakr al-Baghdadi, morto recentemente in un raid aereo.

Categorie: News dal Mondo