Il Centro fauna selvatica ‘Il Pettirosso’ di Modena è stato gratificato dalla nascita di un piccolo istrice. Presso il Centro che da rifugio a un migliaio di animali provenienti da situazioni difficili, feriti o malati , aveva già accolto i genitori, una coppia di istrici che insieme ad altri quattro esemplari adulti sono stati salvati negli ultimi mesi nella zona di  Modena, Sestola, Fanano e Maranello.
Tutti gli animali erano stati salvati grazie alla collaborazione degli abitanti che li avevano incontrati nei boschi, stremati per la neve e il gelo.
I piccoli di istrice, animale protetto, nascono già con gli occhi aperti e sono molto precoci tanto che dopo una settimana sono in grado di fare le prime passessiate con la mamma fuori dalla tana. Gli aculei all’inizio morbidi diventano duri in circa dieci giorni. I genitori, sia maschio che femmina li curano e coccolano con tenere attenzioni pronti a difenderli da ogni pericolo.
Quando il nuovo nato sarà più autonomo, verrà rimesso in libertà con tutto il gruppo in una zona protetta.

Categorie: News dal Mondo