Nei giorni scorsi il calciatore egiziano del Liverpool Mohamed Salah ha lanciato un messaggio animalista dal proprio account Twitter. L’attaccante della squadra inglese e della nazionale egiziana ha infatti preso posizione contro il progetto del governo egiziano di esportare 4.100 animali verso altri Stati. Tra le destinazioni, figurano anche Paesi dove è ammesso il consumo della carne di cane. A questo progetto Salah si è opposto con forza e determinazione. Enpa con la presidente Rocchi, ha raccolto immediatamente l’appello dell’ex calciatore di Fiorentina e Roma, inviando una lettera all’ambasciatore italiano al Cairo, Giampaolo Cantini.
«La notizia (dell’export di 4.100 animali, ndr) è stata solo smentita in parte dal Governo egiziano che non ha ritenuto opportuno dover fornire alla stampa adeguata documentazione sulla questione. Per fortuna, il fatto che Mohamed Salah abbia espresso il proprio disappunto, ha finito per darle grande evidenza, rilanciandola in tutto il mondo», scrive Rocchi.
«Pur consapevole della complessità dei rapporti tra il nostro Paese e lo Stato in cui ella ci rappresenta – si legge ancora nella lettera inviata dalla presidente Enpa – le chiedo, Signor Ambasciatore, di far luce su questa vicenda e di verificare quanto effettivamente ci sia di reale nelle allarmanti notizie diffuse dalla stampa e su Internet».

Categorie: News