Una storia da libro “Cuore” che, se ce ne fosse bisogno ci ricorda quanto profondi siano i sentimenti dei nostri 4zampe. Protagonista un cane e come scenario i boschi della Siberia. È quella che arriva dalla Russia e che ha come personaggio principale Maru, una bullmastiff di un anno che ha percorso 200 chilometri per tornare a casa, dopo che il suo padrone l’aveva abbandonatoa. L’uomo (?) aveva portato con sé il cane su un treno della Transiberiana, per poi abbandonarlo fuori dalle porte del suo vagone alla stazione di Achinsk.
Sola e spaesata, Maru non ha pensato un attimo su quale strada prendere: quella di casa. Così ha attraversato i boschi siberiani e sfidato animali selvaggi per ricongiungersi alla famiglia che l’aveva abbandonata. Ha impiegato solo 2 giorni per tornare a casa: è stata ritrovata zoppicante e affamata in una zona industriale vicino alla casa del suo padrone che, contattato dalle autorità, ha dichiarato di essersene liberato perché allergico ai cani.
Maru è stata dunque affidata ad un rifugio per animali, in attesa di venire adottata da una nuova vera famiglia che la sappia amare per sempre.

Categorie: News dal Mondo