Marcello Cirillo, ormai volto noto della  televisione, conduttore con Giancarlo Magalli, Adriana Volpe e Paolo Fox della seguitissima trasmissione “I Fatti Vostri”, è soprattutto un vero musicista, completo molto apprezzato e amato dal pubblico.Ma la grande notorietà che dagli anni ’80 ad oggi, sempre in crescendo, lo accompagna è legata al suo naturale entusiasmo, simpatia e disponibilità.Una disponibilità che ha dimostrato nel voler parlare con noi di una delle sue molte passioni: gli animali.Marcello vive con la moglie Antonella e le figlie Maria Elisa e Maria Sofia in una zona residenziale della campagna a nord di Roma, dove il verde e gli spazi aperti fortunatamente non mancano perché della famiglia fanno parte anche i suoi cinque cani.

 

Come è cominciata la sua avventura con i cani, chi è stato il primo?
Il mio primo cane è stato Riccardo, gli ho dato il nome di un mio carissimo amico, proprio perché penso che un cane è veramente come il migliore degli amici.

E gli altri come sono arrivati?
Si può veramente dire che sono arrivati! Nessuno dei miei cani è stato comprato, si sono fatti trovare da noi mentre vagavano spersi lungo una strada, fuori dal cancello di casa o con negli occhi la voglia di una famiglia nei canili. E così ora siamo a cinque.

E come si chiamo questi 5 fortunati?
Ho continuato a scegliere nomi “umani”. C’è Gastone, Edoardo, Arturo, Meggie e Lulù, la mia fidanzata.EDOARDO_320x200

Come fidanzata?
Si, sono sicuro che Lulù non mi vuole bene come gli altri, lei proprio mi ama. Quando sono a casa, anche se non è piccola, è tipo un golden retriever , si intrufola davanti a tutti, si mette vicino a me e mi guarda per ore con l’espressione di un’innamorata. Per questo la chiamo la mia fidanzata.

lulu_320x200Lulù che cos’è questa storia che pensi di essere la fidanzata di Marcello, veramente sei innamorata di lui?
Si è vero sono proprio innamorata, ma anche lui sono certa è innamorato di me, mi accarezza sempre!

Lei ha due figlie, crede che crescere con gli animali sia un vantaggio per i bambini?
Certamente, imparano a conoscere e a voler bene anche a chi è diverso, a prendersene cura e a  rispettarlo. L’ultimo arrivato  dei nostri cani l’ha trovato mia figlia poco lontano dal cancello di casa e anche se sapeva che ne avevamo già quattro non ha esitato a portarlo a casa. Dove c’è posto
per quattro c’è posto anche per cinque.
 

E voi, Gastone, Edoardo, Arturo, Meggie e Lulù che ne dite, c’è posto per tutti?
Noi siamo molto fortunati qui lo spazio non manca davvero! Potrebbe arrivare anche qualche nuovo amico…

MEGGIE_320x200


A proposito di spazio, molte persone che vivono in città, dicono di non poter prendere un cane, anche se lo vorrebbero tanto, perché in appartamento soffrirebbe. Che ne pensa?

E’ logico che avere a disposizione uno spazio verde per un cane è una meraviglia. Ma anche un piccolo appartamento è meglio della strada o del box di un canile. Gli animali si abituano alle diverse situazioni, l’importante per loro è sentirsi amati. Forse siamo noi umani che non vogliamo fare rinunce.

GASTONE_320x200

La sua è una vita piena di impegni, trova il tempo per stare con i suoi cani?
Il tempo per loro lo trovo sempre, per un po’ di coccole, per giocare per ricordargli che gli voglio bene.

Siete soddisfatti del vostro amico ragazzi? Vorreste stare più tempo con lui?Certo che vorremmo stare sempre insieme. Ma lui è il capo branco, pardon, capofamiglia e ha tanti impegni, ma quando sta con noi sa come farci veramente felici.

Oltre al suo impegno televisivo, lei fa spettacoli, tournée, le è mai capitato di portare con se uno dei suoi cani?
Una volta non potendo lasciarlo ho portato come Riccardo, il mio primo cane. Lui , forse un po’ spaesato è stato buonissimo ma io non stavo bene. Non mi piace la spettacolarizzazione  degli animali in nessun contesto.

Crede che l’amore per gli animali distragga da quello verso gli uominiarturo1_320x200No assolutamente. Eccetto per atteggiamenti estremizzati o di persone molto sole che sul proprio compagno a quattro zampe riversano tutto il loro potenziale affettivo, credo che si possa amare tutto e tutti con la stessa passione.

Ed è la passione per la musica e per i giovani che  ha portato Marcello a dar vita alla “Bottega del Suono” una scuola di musica che offre ai ragazzi non solo la possibilità di avvicinarsi professionalmente alla musica, ma è diventata anche un punto di aggregazione solido e importante che li tiene lontani da altre pericolose distrazioni, impegnandoli e accrescendo il loro interesse.E’ con parole piene di entusiasmo che Marcello ne parla:”La scuola,  è al centro della mia vita, ho deciso di aprirla  a Formello  per offrire uno spazio speciale ai  giovani. Ogni giorno incontro decine di ragazzi con i loro sogni, le loro paure e la maestosa gioia di vivere. E’ un modo per sentirmi vivo e trasferire la mia esperienza musicale in un momento di vuoto ideologico per i ragazzi che cercano, affamati, delle risposte!”

bottega_del_suono_320x200

Grazie Marcello!

Le foto:
Dall’alto verso il basso
una bella foto di Marcello, Edoardo, Marcello e la “fidanzata” Lulù, Maggie, Marcello e Arturo e in basso Marcello tra gli allievi de “La Bottega del Suono”

Categorie: Vip & Pet