Due uomini, un podista di 52 anni ed un tecnico ambientale sono stati azzannati da due cani lasciati liberi e momentaneamente incustoditi, di grossa taglia, tipo pastori tedeschi, nella pineta di Procoio, ad Ostia. I due malcapitati, che hanno riportato diverse ferite sulle braccia, gambe e glutei, provocate dai ripetuti morsi dei due cani inferociti, sono stati soccorsi e trasportati nel vicino ospedale G.B.Grassi di Ostia. “Stavo correndo in pineta vicino al Canale dei Pescatori, ad Ostia – e’ la testimonianza di Gianluca, romano 52 anni uno dei due uomini feriti – quando improvvisamente mi sono visto sbucare dal nulla due cani, simili a lupi, inferociti che mi ringhiavano. Ho avuto paura ed ho iniziato a correre, ma i due cani hanno iniziato ad inseguirmi come fossi una preda e a mordermi dappertutto. Fortuna che alla fine sono riuscito a raggiungere la strada, con i cani che mi inseguivano, e sono riuscito a ripararmi entrando nell’auto di una donna.” Sul luogo, dove pochi minuti dopo e’ stato azzannato anche un secondo passante, un tecnico ambientale che si trovava nella pineta di Procoio per fare delle verifiche ambientali, poi soccorso, sono presenti i vigili urbani di Ostia che ora stanno verificando se i cani appartengono a qualcuno della zona su cui si trovano, oltre ad un ristorante, un centro addestramento cani privato, un maneggio ed una palestra all’aperto. L’area della tenuta di Procoio e’ di proprieta’ della nobile famiglia Aldobrandini.

Categorie: News