“Quando ci si lamenta che i gruppi aggrediscono, siamo sicuri che siano sempre lupi?” E’ l’interrogativo con cui oggi il ministro per l’ambiente, Sergio Costa, ha replicato ad una domanda sull’opportunità o meno di proteggere la specie. “Ci sono anche ibridi fra lupi e cani inselvatichiti e molti esemplari i quali non sono altro che cani inselvatichiti. Questi non sono di competenza del ministero dell’Ambiente ma delle strutture sanitarie locali, e secondo me – ha proseguito Costa – con una campagna di sterilizzazione molto si può fare”. “Il lupo puro – ha concluso – ha una percentuale di presenza piuttosto bassa, io devo proteggere quelli”. (ANSA).

Categorie: News