Lieto fine per i 24 cavalli di razza camargue che hanno rischiato di essere sloggiati da quella che era la loro terra venduta a chi non era disposto a tenerli. Dopo mesi di ripetuti appelli per cercare qualcuno che li adottasse, ora c’è finalmente una casa per loro nel Polesine (Rovigo).
I cavalli abbandonati dopo il fallimento di un maneggio nel Ferrarese per i quali a novembre scorso, dopo la morte per stenti di alcuni esemplari, si era mobilitata con un’associazione di volontari anche Nicole Berlusconi, nipote dell’ex premier. Gli animali, in tutto 24 di razza Camargue, riporta l’edizione locale del Resto del Carlino, sono stati acquisiti, tramite il Tribunale che ne aveva disposto il sequestro per consentirne la tutela, da un allevamento rodigino.
Ad acquisire i cavalli e’ stata la societa’ Giona, titolare di un allevamento e di attivita’ nel campo dell’equitazione.
Gia’ prossima settimana, dopo la firma degli ultimi documenti con il servizio veterinario dell’Ausl, gli animali saranno recuperati e trasferiti a Castelguglielmo. Per loro c’e’ gia’ una ‘casa’ pronta: biada, medicine, un’ampia zona agricola in cui nei primi tempi verranno lasciati ancora liberi, quindi stalle e maneggi.(ANSA).

Categorie: News