Articolo di Stella Cervasio pubblicato su Repubblica.it il 13 settembre

La Polizia locale di Napoli incrementa i controlli sul maltrattamento animale. Due delle piaghe più sentite in questa città è l’uso degli animali per lucro nelle strade, cocorite e cuccioli di cane. Abbiamo trattato ampiamente l’argomento dei pappagallini che ai Decumani vengono usati per far sborsare denaro ai turisti.
C’è una famiglia di Afragola, quasi certamente afferente a un campo Rom o comunque proveniente da quello, che taglia le ali ai pappagalli, li mette in una scatola e gli fa pescare “pizzini” della fortuna per i passanti, che pressa affinché poi mettano soldi nel becco della cocorita. Becco che usano per prenderla e tirarla su, ogni volta, tra l’altro. La persona addetta al reato è sempre la stessa.

Cliccare qui per proseguire la lettura

Categorie: News