A sei giorni, Magrat era la metà degli altri cuccioli coetanei e a guardarla non si sarebbe pensato potesse sopravvivere. Nonostante fosse così piccola, questa micina nascondeva lo spirito di una guerriera.
Aveva raggiunto le dimensioni di un palmo quando è stata trasferita alla Nova Cat Clinic di Arlington, in Virginia, per garantirle le cure specialistiche di cui aveva. A quasi una settimana, Magrat pesava solo 50 grammi.
Nonostante fosse più piccola del suo biberon, era molto coraggiosa. Ellen Carozza, tecnico veterinario specializzata in felini presso la Nova Cat Clinic, l’ha inserita nel loro programma Chris Griffey Memorial Feline Fund, che ha lo scopo di aiutare i cuccioli in condizioni critiche.
Nonostante i suoi problemi la piccola si attaccava al biberon come se capisse che la sua sopravvivenza dipendeva da quanto riusciva a ingurgitare.
I suoi problemi gastrointestinali e le infezioni furono pian piano superati. “Mentre c’era aumento di peso, mancava l’aumento di massa muscolare. Questo è un problema con i neonati”, ha detto Ellen.
Per aiutare a mantenere calda Magrat, è stata tenuta in un’incubatrice durante il pisolino per aiutare a regolare la temperatura corporea.
Una settimana dopo, la micina, finalmente, iniziò rinforzarsi un po’ sui fianchi e sulla coda.
Per Magrat una cesta coperta di maglioni per aiutarla a rimanere calda e avvolta dal morbido.
Quando aveva 16 giorni, aveva raggiunto 143 grammi, le dimensioni di un normale gattino di una settimana.
Ai cucciolini come Magrat mancano di anticorpi presenti naturalmente nel latte materno e sono particolarmente sensibili alle infezioni.
Magrat contrasse una polmonite batterica e trascorse 10 giorni in una tenda per ossigeno. La piccola combattente era sempre di buon umore anche durante il trattamento.
“È stata nebulizzata più volte al giorno, con antibiotici e antivirali”, ha detto Ellen ad Love Meow.
“Siamo stati fortunati che si sia ripresa.”
Ora a due mesi, Magrat è ancora tanto piccola da stare in una tasca. Mangia bene e cresce costantemente ogni giorno.
“E’ solo insolitamente piccola per la sua età, ma si comporta come una gattina normale”, ha detto Ellen.
“La sua cosa preferita da fare è giocare a nascondino. Ama scappare, fare gli agguatini e attacchi improvvisi.” Una piccola pantera determinato a crescere e accoccolarsi nella tasca di Ellen fino a quando sarà pronta per un’adozione molto speciale

Categorie: News dal Mondo