Sarebbe un magnate cinese ad essersi aggiudicato ad un’asta, a Bruxelles, New Kim, una specialissima femmina di piccione viaggiatore pagandola l’astronomica cifra di 1,6 milioni di euro. Un prezzo che frantuma ogni record registrato finora in questa particolare categoria d’asta. La piccioncina è stata messa in vendita da un allevatore belga.
New Kim, ha raggiunto questa esorbitante valutazione grazie all’altissimo livello di addestrato impartitole da Gaston Van De Wouwer e suo figlio Kurt, nella loro fattoria di Berlaar, vicino ad Anversa. I due non hanno venduto solo lei, ma il loro intero allevamento per una cifra non resa pubblica.
Non è riuscito a trattenere il proprio stupore il presidente della casa d’aste Pigeon Paradise, Nikolaas Gyselbrecht: “Credo sia un record mondiale, non c’è mai stata una vendita ufficiale a questo prezzo. Mai avrei creduto avremmo potuto raggiungere tale cifra”. Massimo riserbo sul nome dell’acquirente, anche se è praticamente certo che il piccione è destinato all’allevamento. New Kim, il cui prezzo iniziale era di 200 euro, infatti è una campionessa mondiale di distanza: ha vinto diverse gare in Europa, tra le quali la prestigiosa “Ace Pigeon Grand National Middle Distance” che si tiene a Chateauroux e Argenton-sur-Creuse, in Francia.
Da anni in Europa si allevano uccelli che nel tempo hanno conquistato fama mondiale: sono diventate famose soprattutto in Cina e Arabia Saudita dove la colombofilia e le gare tra piccioni sono un business miliardario, capaci di generare vincite generose. Nel Vecchio Continente l’allevamento dei piccioni da corsa ha radici antiche in Belgio, in Olanda e nel nord della Francia.

 

Categorie: News dal Mondo