Un professionista, in pensione, è stato denunciato dagli agenti della polizia di Stato di Cremona per il reato di maltrattamenti di animali. L’uomo è stato sorpreso mentre  cercava d’infilare all’interno di una busta un gatto, dopo averlo legato per le zampe e dopo aver infilato una spugna nella bocca dell’animale.
Erano le 11 circa quando, alla sala operativa, è arrivata la telefonata di un cittadino che si era messo all’inseguimento dell’uomo, sorpreso mentre infilava la testa del gatto in una busta.
Un inseguimento che ha costretto il pensionato ad abbandonare l’animale. Il gatto, trovato in buone condizioni, è stato portato in un gattile prima di rintracciare i proprietari a cui è stato restituito.
Le informazioni fornire ai poliziotti hanno consentito di rintracciare e denunciare un vicino di casa dei proprietari del felino. Convocato in Questura e messo di fronte alle sue responsabilità, il pensionato ha ammesso di essere il colpevole tentando di giustificarsi: “Sono stanco delle continue incursioni del gatto in casa mia e ho deciso di sbarazzarmene”. Parole che sono costate all’uomo la denuncia.

Categorie: News dal Mondo