Sono state chiuse le indagini per 43 vetturini delle botticelle romane contestando loro il concorso nel maltrattamento di animali perché “detenevano i cavalli addetti al servizio di trasporto dentro una struttura posta all’interno del complesso del Foro Boario di Roma in condizioni incompatibili con la natura degli animali e produttivi di gravi sofferenze”. A renderlo noto e’ la Lega Anti Vivisezione che annuncia di essere parte offesa nel procedimento concluso nell’aprile scorso con il deposito degli atti. “Speriamo che l’odierno procedimento giudiziario – dice la Lav in un comunicato – incoraggi anche la chiusura delle indagini sulla scuderia realizzata al Pincio con sperpero di fondi pubblici e incredibili danni all’integrita’ di un luogo vincolato come Villa Borghese, e auguriamoci che l’Assemblea Capitolina esamini al piu’ presto la proposta di Delibera di iniziativa popolare per la dismissione delle botticelle”.

Categorie: News dal Mondo