L’inizio della storia del cane Brunello è molto simile a quella di molti altri animali ma a lui la vita ha riservato un lieto fine. Abbandonato in pieno inverno nel 2003 quando era ancora un cucciolo Brunello, è stato adottato dall’intero paese di Vellana (Pistoia) e per 17 anni è stato accudito dalla popolazione del paese. In ogni abitazione dove il cane andava era amato e coccolato da tutti. Roberto Silvestri e la sua famiglia lo accoglievano in casa nelle notti più fredde preparandogli un pasto caldo e qualche medicina al bisogno.Brunello è stato per anni, uno dei simboli più belli del paese e tutti gli hanno voluto molto bene. Brunello è morto, ormai vecchio, da alcuni mesi ma i vellanesi non hanno voluto che la sua storia terminasse ed hanno deciso di dedicargli un monumento a futura memoria. La scultura è stata inaugurata stamattina alla presenza

del sindaco Oreste Giurlani e di tantissimi cittadini che hanno voluto prendere parte alla cerimonia. Posizionata nello stesso punto dove 17 anni fa   Brunello venne brutalmente abbandonato da una macchina, questo monumento ricorda l’amore che questo cane ha saputo donare a tutti, rendendo Vellana un paese speciale.