In molti  ristoranti ucraini l’attrazione principale per fidelizzare e intrattenere i clienti è far ubriacare gli orsi. I poveri animali sono costretti ad ingurgitare grandi quantitativi di alcolici di forte gradazione come la vodka per divertire, una volta ubriachi, i clienti anch’essi alticci.
L’uso degli orsi che si esibiscono è una vecchia tradizione degli ex Paesi Sovietici ma il Ministro dell’Ambiente ucraino Mikola Zlochevski ha deciso che è il momento di porre fine a questo sfruttamento e al più presto rimetterà in libertà gli orsi. Nell’impero russo gli orsi ammaestrati erano presenti nei circhi, nelle fiere e fin anche lungo le strade per suscitare lo spasso degli spettatori con le loro danze e l’Ucraina che dell’Impero faceva parte ha nell’orso il suo simbolo nazionale. Per il Ministro Zlochevski la nuova sensibilità verso il benessere degli animali maturata nella società ucraina vede ai giorni nostri queste consuetudini come inumane e inaccettabili.
“Per quanto tempo – si e’ chiesto il Ministro, intervistato dall’agenzia Interfax – possiamo tollerare la tortura degli animali nei ristoranti, dove clienti ubriachi fanno bere vodka agli orsi per divertirsi?”
Durante l’intervista Zlochevski ha annunciato che il Ministero dell’Ambiente sta realizzando all’interno di una zona verde un grande spazio recintato dove circa 80 orsi potranno tornare a vivere in libertà lontani da chi li possa sfruttare.

Categorie: News dal Mondo