Il gattile municipale di Muncie, Indiana, non se la stava passando proprio benissimo: 350 gatti e gattini e poche – troppo poche – risorse. Da qui l’idea, venuta a una coppia di agenti che lo avevano visitato e trovato in difficoltà: perché non permettere ai cittadini di pagare le proprie multe per divieto di sosta… in cibo per gatti e sabbia per lettiere?
L’appello, diffuso via social, ha avuto un inaspettato riscontro positivo: nei quattro giorni (dal 15 al 19 luglio) dell’iniziativa, in centrale è arrivato davvero di tutto.
La stanza adibita a magazzino per la raccolta dei beni è stata letteralmente riempita fino all’orlo: «Era vuota e guardatela ora – hanno postato gli agenti su Twitter – è passata gente che nemmeno ce l’aveva, la multa!».
Potevano essere “condonate” anche più contravvenzioni alla volta ma non quelle per aver posteggiato in spazi riservati ai disabili o effrazioni tanto gravi da necessitare il passaggio per il tribunale.

Per proseguire la lettura cliccare qui

Categorie: News dal Mondo