I gatti solitamente sono abitudinari, per lunghi periodi dormono nello stesso posto, fanno le stesse passeggiate poi d’improvviso tutto cambia. A volte spariscono gettandoci nel più cupo sconforto. Un mio gatto si era trasferito per due anni nel giardino dei vicini dopo l’arrivo in famiglia di un nuovo cagnetto troppo petulante. Niente a che vedere con Charlie, un micio bianco e nero dell’età di tredici anni,che se ne è andato addirittura in treno. Qualche settimana fa era scomparso dalla sua casa di Accrington nel Lancashire, in Inghilterra, facendo perdere completamente le sue tracce. Ovviamente i suoi umani preoccupati, l’hanno cercato dappertutto, senza però ottenere risultati.
Qualcuno però aveva visto l’intrepido Charlie salire sul treno: secondo quanto ipotizzano i ferrovieri, così come riporta il Laicashire Telegraph, Charlie sarebbe salito su treno alla stazione di Colne, si sarebbe accucciato in un vagone per circa mezzora ignorando sette fermate e attendendo di tornare nel punto di partenza.
Una volta alla stazione, il gatto è stato preso in custodia dai volontari dell’East Lancashire Cats, ma risultava complicato restituirlo ai legittimi proprietari perché la scansione del microchip rimandava sempre all’indirizzo di Accrington.
A quel punto i volontari hanno divulgato una foto del gatto su Facebook e il problema è stato risolto: ««Forse ha voluto solo concedersi una vacanza o stava vivendo una crisi di mezza età. –  – Ha voluto vedere un pezzetto in più di mondo. Siamo molto felici di averlo ritrovato, mia figlia quattordicenne è molto felice».
Categorie: News dal Mondo