Il comportamento del nostro gatto potrebbe svelare molto sulla nostra personalità. Non una credenza vaga ma una tesi elaborata su basi scientifiche. Lo suggerisce una nuova ricerca, condotta dalla Nottingham Trent University e dalla University of Licoln, pubblicata sulla rivista scientifica PLOS One. A quanto pare, i felini domestici assimilerebbero le abitudini comportamentali dei loro proprietari umani, influenzati dal tipo di umore prevalente che caratterizza il loro ambiente di vita.
Per giungere a questa evidenza, i ricercatori hanno analizzato le abitudini e i tratti di personalità di 3.000 proprietari di gatti nel Regno Unito, tramite delle survey e dei questionari mirati. Sono quindi stati ricavati cinque tratti di personalità dominanti: gradevolezza, spirito coscienzioso, apertura, estroversione e inclinazione nevrotica. Dall’analisi dei dati è emerso come queste peculiarità si riflettano perfettamente sul comportamento degli amici a quattro zampe: i gatti di proprietari particolarmente stressati, ad esempio, risultano più ansiosi o aggressivi. Un fatto, quest’ultimo, che si riflette anche sulla salute dell’animale: più la personalità del compagno umano è dominata dalle tensioni, maggiore la probabilità che il felino sia in sovrappeso.
Al contrario, in presenza di proprietari più accomodanti si rileva una maggioranza di quadrupedi dall’indole più positiva, più inclini alla socializzazione e dal peso nella norma. Questo tipo di relazione, così come sottolineano i ricercatori, avvicina molto i gatti al rapporto tipico che si viene a instaurare tra genitori e figli:
Le nostre scoperte riproducono i risultati sulla personalità dei genitori, sullo stile educativo e sul comportamento dei bambini.
Considerando come evidenze analoghe siano emerse anche da precedenti studi sui cani, secondo i ricercatori vi sarebbe una corrispondenza diretta tra la modalità di socializzazione a cui è esposto l’animale e il tipo di personalità prevalente:
È decisamente possibile che gli animali vengano influenzati dal modo con cui interagiamo con loro e da come li gestiamo, questi due fattori sono anche influenzati dalle nostre differenze di personalità.

Fonte: People

Categorie: Curiosità