Un nasetto umido, un leggero ronfare quando stiamo ancora tra il sonno e la veglia possono rendere meno traumatico il momento di alzarci sapendo che il nostro gatto ci sta dimostrando il suo affetto ma anche sollecitandoci ad alzarci perchè lui ha fame. Nessuno si arrabbia veramente con il proprio gatto anche se viene svegliato anzi. Le manovre di quel piccolo tiranno addolciscono il fatidico momento della sveglia e danno la giusta carica di allegra tenerezza per affrontare ogni giornata con il sorriso. Cominciare la giornata insieme, fin dalla colazione, potrà aiutarci a consolidare il legame con il nostro gatto. Sebbene sappiamo sia un animale da compagnia piuttosto indipendete, il fatto di prendersi cura di un gatto contribuirà a farlo sentire sicuro e amato così da avere un amico più tranquillo durante la giornata, anche quando noi saremo fuori casa.
Lo scambio di coccole mattutine fa bene anche agli umani. Studi recenti sui gatti, attribuiscono un potere terapeutico alle fusa dei gatti. Quando il gatto fa le fusa emette frequenze da 25 a 50 Hertz: uno spettro di basse frequenze che solitamente vengono sfruttate in ortopedia per la loro efficacia nelle terapie fisiche a base di vibrazioni, contro il dolore e le patologie muscolo-tendinee, e di accelerazione nei processi di cicatrizzazione di nuovi tessuti.
Altre ricerche dimostrano che, oltre ai notevoli benefici che la compagnia di un gatto può apportare al benessere fisico, ci siano concreti risvolti positivi anche sul piano psicologico e che avere un gatto per amico sia un ottimo rimedio contro diverse patologie come l’ansia, lo stress, la depressione, la solitudine e l’insonnia. Fino ad essere un valido supporto contro malattie degenerative quali l’Alzheimer, specialmente per quanto riguarda i problemi del linguaggio.

Categorie: Curiosità