La maledizione della plastica colpisce anche i cervi di Nara: nel popolare sito turistico in Giappone, visitato lo scorso anno da più di due milioni di persone, 6 animali sono morti da marzo a oggi ingerendo i rifiuti di plastica lasciati dai visitatori. Come riferisce Japan Today, nello stomaco di uno dei cervi, considerati tesoro nazionale e non più divini come nell’antichità, sono stati trovati 4,3 kg di plastica. Ad attrarre i turisti in questo luogo vicino a Kyoto è la possibilità di camminare tra i cervi che vagano liberi e di dare loro da mangiare, degli appositi cracker di senbei che sono adatti per gli animali.
Nara Deer Welfare Association. Ma la plastica si è fatta strada anche qui e li minaccia sempre più da vicino. Le autorità hanno reagito esortando i visitatori a fare attenzione a quello che danno ai cervi e a portare via i rifiuti in modo da non lasciare in giro plastiche pericolose. E nel tentativo di affrontare il problema, la Nara Deer Welfare Association ha sviluppato una speciale busta ecologica realizzata con materiali naturali.

Categorie: News dal Mondo