Cartoline di auguri, regali sotto l’albero, dolcetti, visite da Santa Claus: per la generazione dei Millennials il Natale quest’anno e’ anche per i pets. Come pubblicato dall’Ansa, un esercito di “Dog Parents” ha vissuto l’esperienza gioiosa delle feste viziando come se fossero bambini i loro fidati amici a quattro zampe.
Il fenomeno delle “Happy Pawlidays” (da “paw” che significa zampa) trova terreno fertile nella fascia tra i 25 e i 40 anni, l’eta’ in cui un tempo si metteva su famiglia. “Rimandano la scelta di avere figli, o decidono di non averli, e si concentrano piuttosto sugli animali da compagnia”, spiega Emily Anatole, esperta di mercato in una societa’ che anticipa i trend: “Molti di loro trattano i pets come bambini e spendono su di loro una parte crescente dei loro guadagni”.
Stavolta, secondo un recente sondaggio, gli americani spenderanno per le feste una media di 40 dollari sui loro pets, contro i 25 dollari di 15 anni fa. Nel 2019-2020 quasi meta’ dei proprietari di animali hanno acquistato regali per le feste per i loro pelosi compagni, secondo la American Pet Products Association, che cura ricerche di mercato nell’industria degli animali di compagnia.

Per proseguire la lettura cliccare qui

Categorie: Curiosità