Facciamo qualcosa perché anche questo mascalzone, come il pastore del nuorese, non paghi l’uccisione del suo cane con una pena ridicola.
Sevizia, picchia selvaggiamente e uccide un cane di piccola taglia e poi posta tutto su Facebook. È così che la proprietaria ha scoperto che fine aveva fatto il suo cagnolino di razza pinscher, di cui non aveva notizie dal maggio del 2015. La signora, dopo aver visto il terribile video che documenta la fine del suo cane, si è subito recata alla stazione dei carabinieri di Pescia (Pistoia), che hanno identificato l’uomo, un giovane di 27 anni residente nello stesso comune (e già conosciuto dalle forze dell’ordine), e gli hanno notificato una denuncia per uccisione di animale. I motivi del gesto secondo i carabinieri sembrano possano essere ricondotti ai dissidi esistenti tra le famiglie del ragazzo e della signora. Alcune associazioni animaliste stanno per depositare la loro denuncia in tribunale, mentre è in corso una petizione di condanna online che in poche ore ha già raccolto quasi 10mila firme.

Categorie: News dal Mondo