Lui è Mario, un’oca sopravvissuta per due anni in un campo abbandonato, soccorso dai volontari di ENPA sporco e denutrito. Lei è Gwen, una stupenda maremmana arrivata dall’Abruzzo. Abbandonata da qualche pastore è stata salvata dall’ENPA di Avezzano ed è stata adottata dal canile di Monza.
Avrebbero dovuto vivere in due contesti diversi. Gwen insieme agli altri cani e Mario con i suoi simili pennuti. Mario, però, non è stato accettato dalle altre oche e così ha pensato bene di scegliersi come compagni Gwen, Ghost e Lady, i tre maremmani inflessibili guardiani della nutrita tribù di erbivori. Con Gwen, in particolare, è nata un’amicizia che va oltre la specie: i due oggi sono inseparabili, Gwen non può muovere una zampa senza che spunti subito dietro di lei il becco del fedele Mario. Dormono assieme e non è raro vedere scambi di tenerezze tra i due.
Mario, poi, sembra aver dimenticato di essere un’oca e ha cominciato a comportarsi come un cane, arrivando a fare la guardia insieme ai maremmani tanto che, quando loro abbaiano, lui starnazza!
Un’amicizia così particolare non è passata inosservata e se qualche tempo fa la loro storia era finita sulla carta stampata (Giornale di Monza del 2/10/19), domenica 2 febbraio i due sono stati protagonisti della trasmissione “Dalla parte degli animali” condotta da Michela Vittoria Brambilla su Rete 4.
Una splendida amicizia che conferma, come sottolinea Giorgio Riva, presidente dell’ENPA di Monza, che la diversità non è un limite, ma una ricchezza in più.

Che altro dire? Gustatevi il video, perché parla da solo!

Qui il link al video della trasmissione:

https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/dallapartedeglianimali/gwen-e-mario-la-strana-coppia_F310235201004C02

Categorie: Curiosità