In un momento così cupo le notizie di generosità e bontà rasserenano un po’ i nostri animi angosciati.
Quella di Gökçer Korkmaz pubblicata da Vegolosi qualche anno fa è veramente una bella storia che ci fa scoprire quanto cuori generosi ci sono pronti ad aiutare
Gökçer, oltre che bello,  è anche generoso e altruista: dal 2006, infatti, ha cambiato vita per dedicarsi alla cura e al salvataggio degli animali bisognosi.
È alto, moro e davvero attraente, tanto che potrebbe essere tranquillamente un modello. In effetti, Gökçer Korkmaz, 32enne turco (e vegano), ha calcato per un po’ le passerelle, ma da qualche tempo ha abbandonato la propria carriera e gli studi per dedicarsi interamente agli animali bisognosi. Tutto è iniziato nel 2006, durante una gita nella piccola città turca di Babaeski, dove il giovane si è imbattuto in una grande comunità di cani randagi che vivevano in condizioni disperate, tra i rifiuti e l’indifferenza generale, lottando per sopravvivere.
Questo incontro ha letteralmente cambiato la vita di Gökçer, che da allora si prende cura degli animali bisognosi nel rifugio che ha costruito insieme ad altri volontari e che oggi ospita più di 500 animali. Non solo cani, ma anche gatti, cavalli e pecore trovano cure, coccole e cibo tra le braccia di Gökçer e degli altri attivisti, che hanno costruito il rifugio partendo interamente da materiali di recupero e che basano la propria attività solo sulle donazioni private. Per chi lo volesse è possibile seguire il giovane sulla sua pagina Facebook, su Twitter e Instagram, dove pubblica costantemente aggiornamenti e foto della propria attività a fianco degli animali.
A quanto pare, l’ex modello con la sua “missione” sta cercando di onorare una vecchia promessa, di cui ha parlato sui social: “Quando ero a scuola e mi chiedevano cosa volessi fare da grande rispondevo: aiuterò i cani randagi, i bambini disabili, le persone senza tetto”.
Per proseguire cliccare qui

 

Categorie: News dal Mondo