Con una percentuale del 68% gli italiani hanno manifestato la loro condanna ai delfinari non attribuendo a queste strutture alcun valore nella preservazione della biodiversità e dell’ambiente.
Questo è quanto emerge da un sondaggio voluto da One Voice, una associazione francese animalista che da anni collabora con la LAV per vietare la cattura dei delfini liberi e farne acrobati  per divertire i visitatori dei parchi acquatici.
Il sondaggio, realizzato da IPSOS nell’aprile scorso, ha interessato cittadini di Spagna, Francia, Germania e Italia dove è stato ora diffuso dalla LAV.
Nadia Masutti, Responsabile LAV Acquari e Delfinari ha così commentato il sondaggio:“I risultati emersi dal sondaggio fanno chiaramente trasparire, da parte degli intervistati, la consapevolezza che i delfini costretti a esibirsi nelle strutture sparse in tutto il mondo sono animali sofferenti. La larga maggioranza degli intervistati, infatti, ha riconosciuto i gravi pericoli in cui incorrono gli animali, confinati in spazi ridotti: l’82% degli italiani ha dichiarato che i delfini possono subire forti  stress a causa degli spettacoli e dei rumori degli spettatori, fino a mostrare gravi depressioni che, in vari casi, hanno portato ad automutilazioni e suicidi”.
La specie che più spesso viene addestrata per la sua capacità d’apprendimento è quella dei delfini Tursiopi, una specie ad alto rischio di estinzione particolarmente protetta da norme internazionali e regolamentata dal D.M. 469 del 2001 che stabilisce norme e criteri per la gestione dei delfini.
“Di fatto –  evidenzia Nadia Masutti – tali criteri, sia pure inadeguati, non sono minimamente rispettati in nessuna delle strutture in cui delfini vengono detenuti, contribuendo ad aggravarne il tasso di mortalità, peraltro molto elevato in Italia sia per incidenti sia per le gravi conseguenze dovute allo stress a cui questi sensibilissimi animali sono quotidianamente sottoposti”.
delfinari-acquari_big_320x200Anche se la maggior parte degli intervistati italiani ha ammesso di aver almeno una volta assistito alle esibizioni dei delfini, il 71% ne ha dedotto che visitando un delfinario o un parco acquatico si abbia degli animali una visione distorta e molto, ma molto diversa da come sono naturalmente in libertà.

Sondaggio IPSOS “Gli Europei e i delfinari” è pubblicato su www.lav.it 

Categorie: News dal Mondo