La rabbia e l’indignazione  degli abitanti di Salcito (Cb) che anche su Facebook avevano chiesto giustizia per la crudele uccisione di Nerina, questa volta ha avuto risposta. La Questura di Campobasso ha individuato e denunciato i presunti responsabili dell’orribile morte della cagnolona
avvenuta in paese nella notte tra il 12 e il 13 gennaio. Secondo la ricostruzione degli investigatori, alcuni giovani, del luogo, conosciuti per essere “di buona famiglia”, sarebbero andati a cercare Nerina e per fare qualcosa di divertente l’hanno inseguita a bordo di un fuoristrada, sparandole colpi di pistola che la povera bestiola non è riuscita, anche fuggendo, ad evitare. Quando ormai la loro vittima era sfinita l’hanno spinta con l’auto schiacciandola contro un sasso.
Nerina era una cagnetta dolce, affettuosa che girava per il paese senza dare fastidio a nessuno. Aveva tanti amici tra gli abitanti del paese che ricambiavano il suo amore con coccole e bocconcini. Era un’amica che scaldava il cuore e ora ha lasciato un gran vuoto  per chi era abituato a vedersela venire incontro scodinzolando. Le indagini della Squadra mobile, che ha eseguito anche perquisizioni domiciliari e sequestrato una pistola, hanno consentito di acquisire elementi specifici circa le responsabilita’ delle due persone denunciate delle quali pero’ nonsono state fornite le generalità ma sicuramente delinquenti e vigliacchi.

Categorie: News dal Mondo