Il mistero circonda la fantomatica fuga da casa di Dorofey, il gatto siberiano che il presidente russo, Dimitry Medvedev ama incondizionatamente. A darne notizia il quotidiano russo  ‘Sobesednik’ che ha riferito come, secondo voci, lo scomparsa del prezioso siberiano della residenza presidenziale a Rubliovka, il quartiere dei Vip moscoviti, abbia messo in subbuglio gli agenti vicini al Presidente sguinzagliati sulle sue tracce. Il giornale russo ha riferito che “La polizia lo sta cercando sotto ogni albero, e nella zona sono state diffuse foto del felino anche se non si specificano il nome del padrone né l’eventuale ricompensa e se il micio non sarà ritrovato entro il fine settimana saranno mobilitati i volontari di rinforzo agli agenti”.
A scegliere il gatto é stata la moglie del capo dello Stato russo, Svetlana Medvedeva. Si dice che il valore dell’animale si aggiri intorno ai 1.000 dollari, pari a circa 750 euro.
La misteriosa scomparsa in poche ore ha fatto il giro dei social network suscitando anche salaci commenti.
La polizia ha subito dimostrato un certo scetticismo sulla vicenda e ha fatto bene perché con il passare del tempo la notizia in realtà si è rivelata una “bufala”, un pesce d’aprile in anticipo.
Ad ogni modo la “scomparsa” del felino ha fatto il giro della Russia fino a diventare un tormentone su tutti i media tanto da costringere lo stesso Medvedev a smentire dichiarando che il suo Dorofey sta bene e non si è mai allontanato dalla sua residenza.
L’unico a rammaricarsi della mancata scomparsa di Dorofey, probabilmente, sarà stato il gatto di Mikhail Gorbaciov, vicino di casa dei Medvedev che erano stati costretti a castrare il loro gatto sperando di mettere fine alle baruffe tra i due felini.

Categorie: Curiosità