Dopo averla depredata dei suoi tesori, due turisti emiliani erano pronti a lasciare senza rimorso la Sardegna avendo stipato nei loro bagagli ben ottanta tartarughe.
La coppia era in fila per imbarcarsi sul traghetto che da Golfo Aranci va a Livorno quando i carabinieri in servizio per il controllo del porto, insospettiti per il gran numero di bagagli dei due passeggeri, li hanno fermati. Durante la perquisizione alcuni rumori hanno insospettito ancor più i militari. Nel portabagagli sono state rinvenute, chiuse in alcuni sacchi,  7 testudo hermani, 23 testudo marginata, 50 emys orbicularis.
I due turisti sono stati denunciati a piede libero per maltrattamento di animali, cattura, prelievo, detenzione di specie animali selvatiche protette, trasporto di esemplari di specie protette e trasporto di esemplari animali senza licenza. Le tartarughe sequestrate, dopo che i veterinari avranno accertato che non abbiano riportato danni e che siano in buone condizioni, verranno liberate.

Categorie: News dal Mondo