Per un cane la passeggiata con il suo umano è un piacere imparagonabile nonchè qualcosa di indispensabile per il suo benessere. Un piacere che si è trasformato in un incubo per un pastore tedesco con un proprietario irresponsabile.
Come riportato da Adnkronos un uomo portava a passeggio il proprio cane mentre era alla guida di un’auto, con il povero animale con il fianco stretto allo sportello del veicolo, lungo la il tratto beneventano della strada statale Appia. L’uomo aveva una mano al volante e l’altra al guinzaglio. A scattare la foto e a pubblicarla sui social è stato un cittadino di Arpaia, indignato per la scena. L’istantanea ha suscitato subito indignazione di molte persone nei confronti del proprietario del pastore tedesco che ha messo in pericolo l’incolumità del proprio cane e anche quella degli automobilisti che percorrono quell’arteria. Il caso è stato segnalato alle forze dell’ordine.
Il proprietario di un cane, infatti, è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente sia penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dal suo comportamento.
La legge e le norme del codice della strada potrebbero punire severamente e meritatamente questo padrone-automobilista . L’articolo 169 parla esplicitamente di animali trasportati in modo scorretto all’interno della vettura con sanzioni da 85 a 169 euro. Non parla però di chi guida e porta l’animale fuori dall’auto. Allora si può prendere in considerazione l’articolo 182 che impedisce a un ciclista di portare il cane a passeggio mentre lui è in bici, e in questo caso la multa arriverebbe a 25 euro. Con l’auto, però forse, è cosa diversa. Se si prende in considerazione anche la guida pericolosa (basta uno strattone del cane) si può arrivare fino a una maxi sanzione di 5.000 euro.

Categorie: News