Il cane Angelo, mascotte del progetto di sterilizzazione dei cani liberi di Lampedusa (Ag) è stato trovato morto sabato mattina dai volontari dell’associazione “Il cuore ha 4 zampe”. L’animale è stato trovato riverso a terra con la bava alla bocca. “Appena informati dalla responsabile dell’Associazione locale, considerata l’impossibilità ad intervenire della Asp di Palermo a causa dei tempi stringenti, abbiamo suggerito di interpellare la veterinaria del centro tartarughe. Grazie al nostro intervento e a quello dell’Associazione locale, è stato quindi possibile far fare i necessari prelievi al cane, per accertare le cause della morte, poiché Angelo era stato subito sotterrato. E oggi la Asp di Palermo si recherà sull’Isola per ritirare i prelievi”, afferma Ilaria Innocenti, responsabile Lav Area animali familiari.
Angelo era noto ai cittadini e ai turisti perché stazionava nella centrale via Roma, ed era la mascotte del “Progetto Isola”, con il quale Lav ha allestito un ambulatorio veterinario a Lampedusa dove, da luglio 2018, i veterinari della Asp Palermo e liberi professionisti dell’Ordine dei medici veterinari della provincia di Palermo e della provincia di Agrigento, hanno identificato e sterilizzato tutti i 130 cani vaganti presenti sull’Isola, decine di cani e gatti liberi, e visitato più di 200 tra cani e gatti. “Chiediamo indagini approfondite, il reato di uccisione di animale è perseguibile d’ufficio”, dice Ilaria Innocenti.(ANSA).

Categorie: News