Mia è una gattina dal pelo rosso, ha quattro anni ed è un felino dolce e coccolone. Lo scorso giovedì è stata ritrovata in fin di vita dai suoi proprietari in via Giovanni Basile, una delle stradine di Lavinio, cittadina sul litorale romano nel comune di Azio. Il responsabile dell’aggressione, una o forse più persone, la dinamica non è ancora chiara, è scappato via e non se ne hanno tracce. Ma sappiamo che Mia è stata brutalmente malmenata e le è stato sparato in bocca con un’arma a piombini, che le hanno forato la lingua. Dopo l’intervento in clinica veterinaria, la gatta è entrata in coma farmacologico. Sono passati giorni, ma finalmente Francesca Passarino, la proprietaria. fa sapere,  tramite La Zampa. che ora Mia si è risvegliata è fuori pericolo. Non vede per via del trauma cranico, ma riesce a bere e mangiare.
“Finalmente Mia è fuori pericolo. È qui con noi, nella sua casa, ma non vede ancora a causa del trauma cranico. Non l’hanno potuta operare alla mandibola, come i medici veterinari volevano fare, perché a causa di questo trauma non poteva subire un intervento. Ma per fortuna sembra che la mascella piano piano si stia stabilizzando da sola. E sta molto meglio. Adesso sta dormendo beata”.
L’Enpa Roma aveva lanciato l’appello: “Chi ha visto denunci anche in forma anonima”.

 

Categorie: News