La liturgia quasi satanica dalla Francia sembrerebbe essersi propagata anche in Svezia L’animale questa volta è stato trovato morto due giorni fa in un allevamento di cavalli a Sudest di Jonkoping. “Aveva diverse ferite che crediamo siano state inflitte da esseri umani”, ha spiegato all’Afp Thomas Agnevik, portavoce della polizia locale. Secondo i media svedesi, al cavallo sono stati tagliati un occhio e un orecchio. È stata aperta un’indagine per “crudeltà sugli animali” e “danni”, ha informato la polizia. Questi casi di mutilazione sono i primi segnalati in Svezia dopo l’ondata di attacchi simili in Francia, divenuti il mistero dell’estate che sembra destinato a rimanere insoluto. Gli animali colpiti in Francia sono principalmente equini (cavalli, fattrici, pony), di qualsiasi razza e di qualsiasi età. Inoltre, il valore finanziario non sembra essere un criterio: si tratta sia di cavalli privati che di allevatori professionisti.

Categorie: News dal Mondo