I gatti che vivono con noi, tra pasti abbondanti, bocconcini e una vita troppo sedentaria tendono spesso, specie se sterilizzati ad andare un po’ sovrappeso. E’ una cosa che non fa certo bene alla loro salute ma quello che ci deve veramente preoccupare è un calo ponderale senza apparente motivo La perdita di penso apparentemente ingiustificata negli animali può essere un sintomo di problemi di salute o comportamentali.
Una delle ragioni più comuni della perdita di peso è ad esempio una quantità di cibo insufficiente con conseguente deficit nell’apporto calorico per la sua corporatura o la sua età.
La prima cosa da fare per comprendere quali sono le ragioni che hanno portato il nostro gatto a dimagrire è la raccolta di informazioni, soprattutto per quanto riguarda il tipo di dieta, l’ambiente in cui viene conservato il cibo, il livello di attività quotidiana del gatto e l’ambiente in cui vive, il tipo di appetito, la presenza di altri segni di patologie.
In base al motivo di fondo per cui l’animale ha iniziato a dimagrire, potrete capire allora se sarà necessario intervenire solamente attraverso rimodulazioni della dieta o provvedimenti più specifici e seri.
Vediamo adesso alcune delle ragioni più comuni per cui i gatti perdono peso.
Anche l’ambiente in cui vivono gli animali può influenzare il loro appetito. Dovreste a questo punto assicurarvi che i pasti siano tranquilli e che il vostro gatto riesca a mangiare senza interruzioni da parte di altri animali o persone. Alcuni felini infatti possono diventare depressi o mostrare segni di ansia. Che ci crediate o no, alcuni gatti sviluppano l’anoressia proprio come gli esseri umani. A volte è un problema di salute che porta a questa condizione, altre volte invece è lo stress o un disturbo psicologico. Se il vostro gatto si rifiuta di mangiare per più di un giorno, chiamate subito un veterinario per escludere un problema più grande e ridurre il rischio di malattia da fegato grasso.
Un’altra delle ragioni più comuni della perdita di peso nei gatti sono i problemi gastrointestinali. Le allergie alimentari o nuove intolleranze potrebbero essere le cause dell’improvviso dimagrimento, ma ci potrebbe essere qualcosa di più sinistro in agguato all’interno dell’intestino del gatto: i parassiti. I più comuni sono gli ascaridi. Alcuni animali possono infettarsi attraverso il latte materno, ma la maggior parte dei gatti adulti contrae il verme attraverso un roditore. Controllate le feci dei vostri animali e notate se presentano i tipici vermi bianchi. Se è così, esistono diversi trattamenti per sbarazzarvi di questi fastidiosi parassiti. Se si tratta di un problema gastrointestinale diverso, una nuova dieta formulata per le particolari esigenze del vostro gatto spesso risolve il problema.
La vecchiaia anche ha la sua parte. Più anziano il gatto diventa, più è probabile che presenti variazioni di peso. Una diminuzione del senso dell’olfatto e malattie dentali possono essere tra i responsabili più comuni della mancanza di appetito. Non solo, i gatti anziani possono soffrire anche di stitichezza o di variazioni di metabolismo che potrebbero causare una perdita di peso notevole. Parlate con il vostro veterinario e confrontatevi sulla dieta del vostro gatto anziano, in modo da comprendere come rimodulare la sua alimentazione in base alle sue nuove esigenze. Alcune soluzioni semplici, come l’aggiunta di fibre, potrebbero essere sufficienti.
Se avete eliminato dalle possibilità tutte le altre spiegazioni comuni per la perdita di peso, sarà necessario condurre dei test specifici volti a escludere eventuali malattie per le quali la perdita di peso è un sintomo comune, come ad esempio il cancro. La cosa migliore che potete fare per essere sicuri della gravità del fenomeno è pesare il vostro gatto regolarmente, segnando di volta in volta i risultati. Mentre improvvisi cambiamenti sono più evidenti, una graduale perdita di peso potrebbe rimanere inosservata fino a quando è troppo tardi per intervenire sulla malattia. Un’altra cosa importante è la pulizia dentale del gatto, che potrebbe creare complicazioni a reni e fegato.
Certo, riuscire a comprendere bene quale sia di la patologia della magrezza in un gatto non è semplice, visto che ci sono variazioni tra individui e individui, dovute alla razza, all’età e a tantissimi altri fattori ma il veterinario di fiducia saprà come aiutarvi.

Categorie: Curiosità