Neppure i genitori volevano saperne di quel pulcino di pinguino nato glabro e dall’aspetto così diverso dai suoi fratelli ben forniti di piume.
I responsabili dell’LHT Pole Aquarium in Cina, dove è nato il piccolo, hanno riferito che “I genitori lo scacciavano fisicamente dal nido, con le zampe e col becco, e la mamma non lo nutriva, lasciandolo da solo”. I veterinari dell’acquario, per salvare la vita al cucciolo, hanno deciso di provare ad alimentarlo artificialmente, un compito non facile che richiede costante impegno e pazienza. Secondo i dottori, il piccolo pinguino era privo di piumaggio perché il suo organismo aveva difficoltà a digerire e assimilare il cibo restando carente di quelle sostanze nutritive necessarie al suo completo sviluppo.
Grazie alla costanza dei veterinari e alla voglia di vivere del piccolo, la situazione si è evoluta in modo molto positivo. Al pinguinetto è cresciuta una bellissima livrea e ora è l’orgoglio di mamma e papà che lo hanno accolto di nuovo nella loro famigliola.

Foto: NYDailyNews

Categorie: Curiosità