Ai caprioli capita di essere cacciati ma questa volta uno di loro è stato pescato, anzi ripescato. E’ quanto è successo a Vallalta di Concordia, nel Modenese dove un capriolo è scivolato in un canale di irrigazione con alti argini che gli impedivano di uscire fuori. Un contadino che si trovava sul posto non ci ha pensato su un attimo e nonostante le non favorevoli condizioni climatiche si è tuffato per salvare l’animale ormai allo stremo per i tanti e vani tentativi di riguadagnare la riva. Acciuffato il capriolo, dopo averlo riscaldato, lo ha portato nella sua fattoria. Resosi conto che il capriolo era bisognoso di cure specifiche ha chiesto l’intervento degli operatori  del Centro fauna selvatica Il Pettirosso di Modena che ora si occuperanno di lui fino a che sarà completamente ristabilito e potrà essere reinserito in libertà nel Parco dell’Adamello.foppebraone_a_320x200

Categorie: Storie del cuore