Non c’è in realtà un modo semplice per somministrare i medicinali al gatto. I gatti sono veloci, possono allontanarsi facilmente e nascondersi e in genere non è facile somministrargli i farmaci. I liquidi e le pastiglie sbriciolate possono essere mescolati a cibo come prosciutto cotto o crema di formaggio. Per una somministrazione diretta si deve afferrare la testa del gatto e piegarla delicatamente all’indietro finchè la bocca si apre, si preme poi su entrambi i lati della bocca per aumentare l’apertura e si lascia cadere la medicina sulla lingua il più indietro possibile (video).
Si chiude poi la bocca al gatto e si aspetta che deglutisca. Infine si controlla che la medicina sia stata inghiottita perché non sia risputata appena lasciata la presa.
Un grosso vantaggio per riuscire nella somministrazione del farmaco è rappresentato dalla velocità e sicurezza nel fargli ingerire la pillola o mettere il contagocce in bocca prima che si renda conto e si stressi o inizi a lottare. Questo è il motivo per cui è meglio preparare i farmaci prima ancora di afferrare il gatto.

Categorie: Curiosità