Domani, venerdì 21 settembre alle ore 20,30, presso la biblioteca comunale di Vergato si terrà “Come cane e gatto”, uno scontro tra il cinofilo irriducibile come il poliedrico giornalista-attore Giorgio Comaschi e il gattofilo convinto Francesco Guccini,  A fare da moderatore il veterinario e scrittore Silvano Monti.  Una performance che ha tutti i presupposti per rivelarsi speciale.
Francesco Guccini, come traspare anche dalle sue composizioni, è un “gattofilo” innamorato dei suoi tre gatti: Paurina, Bianchina. «Paurina è nera, senza denti e con la coda rotta, si chiama così perché massimo arriva all’angolo della casa poi torna indietro, -racconta l’artisma – Bianchina è ovviamente bianca e senza orecchie perché ha avuto un tumore e gira tutta storta perché vittima di un incidente e poi c’è Stagnino, da “stagno” che in modenese vuol dire robusto».
Comaschi, invece, ha un cuore cinofilo che non disdegna i gatti. Ne ha tre  ma si batterà per far prevalere tutto l’amore per il suo chihuahua. «Il cane non tradisce mai, fa grandi feste, capisce tutto quel che dici, certo il gatto dalla sua ha questo ingresso in scena sempre perfetto con i tempi giusti, mentre il cane ecco, entra in scena un po’ alla boia d’un giuda, ma come non perdonarglielo?»
I due  si scontreranno a colpi di dialettica, cultura e amore per gli animali venerdì 21 settembre alle 20.30 presso la Biblioteca comunale Guidotti.
Già dalle 16 invece chi vorrà potrà far giocare il proprio cane presso il parcheggio di Zooplanet grazie all’associazione sportiva “Le terre del branco”. Tutto è a ingresso libero.

Categorie: Animali e Cultura