Una capretta cade in una cavità del terreno profonda 15 metri sul Monte Fior a Melette di Foza, a salvarla ci pensano i vigili del fuoco.
Il salvataggio è avvenuto lunedì, poco dopo mezzogiorno, a circa 1800 metri di quota nei pressi del sentiero che dalla malga Slapeur porta al luogo naturalistico “Città di Roccia”, quando l’animale in cerca di alimenti sempre più freschi e appetitosi è caduta nella buca.
Un operatore SAF (speleo alpino fluviale) della squadra dei pompieri di Asiago si è calato nella fossa, raggiungendo la capra, la quale è stata imbragata per poi essere issata e recuperata. L’animale sano e salvo è stato riconsegnato ai proprietari gestori della malga. La buca è stata delimitata e segnalata al comune. Le operazioni di recupero sono terminate dopo circa tre ore.

 

Categorie: News