Spari nella notte ai Quartieri Spagnoli. Una scorribanda a colpi di pistola, come se ne registrano ormai da tempo in questa zona popolare, al centro di Napoli. Questa volta, pero’, nel mirino di chi ha premuto il grilletto non ci sono state persone o balconi, finestre o portoni, bensi’ due animali: un cane ed un gatto, trovati morti il primo, un volpino, in mezzo a rifiuti, l’altro, di colore nero, sotto una vettura. L’emergenza e’ scattata nelle prime ore del mattino quando alcuni passanti hanno notato la presenza dei due animali privi di vita. Sul posto sono arrivate le guardie zoofile dell’Empa ed i carabinieri, i quali hanno avviato le indagini per fare chiarezza su quanto era accaduto nella notte. E’ stato eseguito un accurato controllo nella zona e sembra che non siano state trovati ne’ bossoli ne’ ogive.
Secondo quanto accertato, poi, il cane aveva un microchip e, quindi, nelle prossime ore si potra’ risalire al suo padrone per avere ulteriori informazioni. Solo dopo si potra’ capire se sia stato un “caso” la morte dell’animale o un avvertimento per qualcuno. Nessuna pista, per il momento, viene esclusa dagli investigatori in attesa anche dei risultati che verranno fuori dall’esame autoptico delle corpi dei due animali. Si dovra’ stabilire, infatti, la causa del decesso. sia sul cane che sul gatto sono state trovate ferite.
Nel frattempo, e’ stata sporta denuncia ai carabinieri per maltrattamenti su animali, dalla garante per i diritti degli animali del Comune di Napoli.

Categorie: News dal Mondo