Siamo, ma dovremmo dire eravamo, abituati a fare ai nostri cani i test di controllo per quelle malattie legate alla stagione calda ai primi tepori. Ora il test per Leishmania, Ehrlichia, Rickettsia, Borrelia e altre, è bene venga ripetuto anche nel periodo invernale. E’ quanto suggerito dai veterinari della Clinica Veteinaria Cassia di Roma.
A causa del cambiamento climatico la diffusione di zoonosi da vettori come la leishmaniosi e l’ehrlichiosi sono ormai dei flagelli per i nostri piccoli amici e spesso i repellenti comunemente usati non riescono a tenere sotto controllo il propagarsi di tali patologie.
Per questo si ritiene che la prevenzione resta la via più efficace con diagnosi precoci capaci di poter trattare tempestivamente queste patologie che possono portare persino alla morte.
Che cosa sono e quali sono i sintomi di queste malattie infettive trasmesse da zecche e zanzare?
Per conoscere meglio le malattie infettive trasmesse da zecche e zanzare da diagnosticare nel periodo invernale ecco una sintesi:
Test annuale e piani di prevenzione
A tal scopo vi consigliamo di testare annualmente il vostro beniamino nel periodo che va da ottobre-novembre a febbraio-marzo.
Test leishmania.
Test filaria/ehrlichia/anaplasma/borrelia
Emocromo elettroforesi, test leishmania.
Emocromo elettroforesi, test leishmania, ehrlichia e rickettsia.
Emocromo, biochimico, elettroforesi, test leishmania.
Emocromo, biochimico, elettroforesi test leishmania, ehrlichia e rickettsia.

Categorie: Curiosità