Identificata la macchina utilizzata per l’abbandono del cagnolino nel comune di Ascoli Piceno. L’autovettura, che è sottoposta a fermo amministrativo e pertanto non avrebbe potuto circolare, risulta essere intestata a una donna albanese con precedenti per stupefacenti, già sottoposta a detenzione carceraria in Italia.
La faccenda, però, ha delle incongruenze sia per la rimozione del post da parte del testimone di quanto accaduto in seguito all’attenzione dei media sul caso e sia per una telefonata anonima ricevuta presso la segreteria del PAE che confermava quanto accaduto fornendoci anche il corretto numero di targa.
“Essendo in possesso di questi due precisi elementi, considerato che il post del testimone è stato da noi precedentemente acquisito, – dichiara il PAE – abbiamo conferito mandato al nostro legale di presentare denuncia querela contro l’autore del reato

Categorie: News dal Mondo