Bud non è certo il gatto più vecchio del mondo ma i suoi 24 anni sono un’età di tutto rispetto per un piccolo felino e soprattutto è italiano quasi a sfatare la convinzione che i gatti più longevi vivano in Inghilterra.
L’anziano micio, un persiano dal carattere affettuoso e coccolone – come riporta torinotoday.it – ha festeggiato lo scorso fine settimana nella casa di Torino dove vive il suo 24esimo compleanno, se fosse un umano sarebbe più che centenario!
Nonostante l’età Bud sta bene, certo il suo mantello nero non è più lucido e folto come una volta ma per la sua proprietaria Enrica è sempre bellissimo.
“Potrebbe essere il più vecchio di Torino” racconta fiero un vicino di casa.
Ma qual è il segreto di Bud? Sicuramente più di uno, almeno stando a sentire Enrica. Innanzitutto l’alimentazione sana. Oltre alle crocchette Bad si nutre di petto di pollo e carne tritata. “Per fortuna non devo mai portarlo dal veterinario – racconta una donna -. E’ sempre in salute, ha avuto la febbre una volta poi non mi ha mai creato problemi”.
Bud quando è arrivato in casa aveva sole quattro mesi e doveva essere il regalo di Natale per la figlia di Enrica. “Non l’avevo preso per me. Poi mia figlia si è sposata e le cose, effettivamente, sono cambiate”, ricorda Enrica.
Il persiano, sedentario e viziatello, si rifiuta di mangiare bocconcini di carne . “C’è solo un problema – conclude Enrica -. Cioè quei fastidiosi nodi che si formano a causa del pelo molto lungo e arruffato”. Una sciocchezza per Bud, pronto ormai a tagliare record da far impallidire gli inglesi.

Categorie: Curiosità